Quanto guadagna un doppiatore?
Noi non siamo pagati a stipendio fisso come gli statali! Per TUTTI i doppiatori valgono queste cifre: un gettone di presenza fisso di 58,36 euro. Se però si doppia un film cinematografico ogni riga di copione (di 50 battute dattiloscritte) viene pagata 1,86 euro, se è un telefilm sono 1,60 euro e se si tratta di un cartone animato solo 1,24 euro a riga di copione che viene recitata.
Il direttore di doppiaggio prende 134,80 euro ogni turno di doppiaggio di tre ore.
L’assistente al doppiaggio guadagna 80,05 euro.
In pratica, con questo sistema, si lavora – purtroppo – a cottimo. Un po’ come gli scaricatori di porto o gli intrecciatori di paglia per cestini: più lavori, più guadagni. E al diavolo l’arte!!!
In casi speciali, ovvero se si tratta di doppiare un attore famoso (ad esempio Woody Allen o Al Pacino) allora si contratta un prezzo fuori dalla tariffa sindacale che ho elencato sopra. Ma non crediate che si sborsino miliardi!
Il punto è che il doppiaggio è un elemento utile per la realizzazione di un programma che poi agli investitori pubblicitari rende. A loro – alle reti TV e ai pubblicitari – rende soldoni, a noi doppiatori uno stipendio più o meno decente, ma solo se si lavora tanto mensilmente.